Schiaccianoci's WeBlog

Geek & Cool stuffs from the net…

XEN e la para virtualization pro e contro…

Xen come saprete è un sistema opensource per la virtualizzazione. In buona sostanza permette di eseguire un numero N di macchine guest all’interno del medesimo hardware (macchina host).

Xen utilizza la paravirtualizzazione (paravirtualization) e non una virtualizzazione piena (full virtualization) come la maggior parte dei suoi concorrenti. Cerchiamo di capire di cosa si tratta e quali sono i suoi benefici.

La full virtualization crea una macchina virtuale guest al 100% “scollegata” dalla macchina host. mentre la paravirtualization no. Nella paravirtualization il sistema operativo guest deve in qualche modo essere conscio di essere virtualizzato.


Lati positivi della para-virtualization: è più veloce di circa un 10% – 15% rispetto ai sistemi di virtualizzazione standard (VMWare like). Lato negativo: il sistema operativo guest deve essere leggermente modificato a livello di kernel.

Immediata conseguenza del lato negativo: non è possibile virtualizzare una macchina Windows (o cmq un sistema operativo del quale non sono distribuiti i sorgenti) con XEN.

Ma non è c’è da disperarsi perché nel prossimo futuro… quando le estensioni Intel VT e AMD Pacifica saranno implementate all’interno dei sistemi operativi potremo virtualizzare tranquillamente anche Windows e qualsiasi altro sistema operativo con il supporto per queste estensioni. L’unica incognita è… quando???

Related posts:

  1. XEN si allea con Microsoft…
  2. Parallels… Xp in a mac… hypervisor per desktop?
  3. Crearsi la propria distribuzione Linux (o una appliance) con SuseStudio
  4. photorec, contro le cancellazioni involontarie e cipher contro i ripristini volontari
  5. VMWare Workstation on Windows Vista – problemi di rete

Tagged as: ,

1 Comment

  1. Non vorrei dire una sciocchezza ma credo che negli Opteron e forse anche AM2 attuali Pacifica sia già implementato ;-)

Leave a Response